Come risolvere i problemi

DiMatteo Marangoni

Come risolvere i problemi

 

In ambito lavorativo, scadenze improvvise, modifiche progettuali, interruzioni forzate possono essere un’eccezione o la regola. Le conseguenze del “lavorare sotto pressione” spaziano dalle sofferenze psicologiche a quelle fisiche. Diviene perciò necessario e vitale imparare a gestire gli imprevisti del mestiere.

Vi presento una breve guida, 4 punti strategici per affrontare la pressione e risolvere i problemi:

Punto 1: mantenere la calma. Spesso, una mente annebbiata da ansia e preoccupazioni fatica ad individuare possibili alternative risolutive. Le tecniche Mindfulness potenziano le abilità intuitive e di calma interiore.

Punto 2: esaminare il problema. Valutare l’intensità, il tempo a disposizione, le risorse e gli eventuali aspetti strategicamente positivi favoriscono una più efficace gestione della pressione.

Punto 3: pensare a imbuto rovesciato. Solitamente utilizziamo modi di ragionare che scartano varie possibilità fino a giungere alla credenza della migliore opportunità possibile. Che cosa accadrebbe se invece provassimo a pensare a diverse alternative di soluzione? Ogni problema è anche un’opportunità per affinare o imparare nuove competenze professionali e personali.

Punto 4: se necessario, dove possibile, creare una rete di relazioni per aumentare le probabilità di successo riguardo la soluzione del problema.

 

psicologo san michele al tagliamento eraclea, psicoterapia e mindfulness dr marangoni

Info sull'autore

Matteo Marangoni administrator

Commenta

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: